Come installare un’antenna TV per esterni in 7 passaggi

By Greg Martinez / Febbraio 14, 2021
Installare un antenna tv

*In qualità di associato Amazon, potrei guadagnare dagli acquisti idonei quando effettui acquisti tramite link sul nostro sito. Il nostro guadagno non ha alcun effetto sul costo dell'articolo.

Questo articolo spiega come installare un’antenna TV esterna che hai scelto in sette passaggi.

Poiché tutte le installazioni sono diverse, questi sono passaggi generalizzati e forniscono un’idea solida degli strumenti e dei problemi coinvolti nella configurazione di un antenna per esterni.

Come vedrai non è un compito complesso, ma ci vorrà un’abilità intermedia di fai-da-te e una consapevolezza dei rischi per la sicurezza quando salirai sul tetto.

La parte più semplice sarà l’assemblaggio dell’antenna , cosa che dovresti fare in anticipo (di questi tempi molte antenne sono pre-assemblate).

Alcuni modelli di antenna potrebbero richiedere solo di estendere e bloccare i dipoli al loro posto e il gioco sarà fatto.

Altri modelli potrebbero richiedere l’utilizzo di un cacciavite per fissare i vari elementi al telaio.

Probabilmente il compito più impegnativo sarà far passare il cavo coassiale dall’antenna verso il basso attraverso la tua casa e alla tua TV.

Se non ti senti a tuo agio, ti consiglio di cercare un professionista che monti l’antenna per te.

IMPORTANTE : la sicurezza dovrebbe essere la tua priorità numero uno quando installi un’antenna TV all’aperto. Assicurati di leggere la mia guida sulla sicurezza durante l’installazione dell’antenna prima di salire sul tetto.

Infine, assicurati di leggere le istruzioni dell’antenna prima di iniziare l’installazione per prevedere eventuali imprevisti.

Qualunque sia l’ostacolo che incontri per tagliare il cavo, ricordati di mantenere la calma e non affrettarti a finire tutto.

Table Of Contents

Preparativi

Quanto costa installare un’antenna TV?

Quando installi un’antenna TV, pagherai l’hardware: l’antenna stessa e qualsiasi parte fornita con essa. Ovviamente i più navigati del fai-da-te non risparmieranno in manodopera.

Assumere un professionista per svolgere un lavoro adeguato costerà probabilmente l’equivalente di circa due o tre mesi di bolletta della TV via cavo. Tuttavia il prezzo reale dell’intervento dipenderà anche dalla complessità della tua installazione.

Chiedere assistenza

Anche se non chiami un professionista, ti consiglio di chiedere a una o più persone di aiutarti con l’installazione.

Oltre ad aiutarti con l’installazione stessa, un’altra persona come un coniuge, un amico o un vicino può stare accanto alla TV e fornire un feedback sul numero e sulla qualità dei canali che ricevi mentre orienti l’antenna in direzioni diverse.

Utilizza un walkie-talkie o un’app per smartphone come FaceTime (disponibile sui dispositivi Apple), sono ottimi strumenti di comunicazione per questa fase.

Conosci le specifiche della tua TV

Prima di installare un’antenna, dovresti prima dare un’occhiata alla tua TV.

Esistono i veri televisori e poi ci sono i televisori molto economici.

Non lasciarti ingannare da questi ultimi tipi; hanno schermi grandi e sembrano televisori dall’esterno, ma manca una parte cruciale per il loro buon funzionamento con un’antenna: un sintonizzatore digitale (ATSC) .

Un sintonizzatore digitale riceve il segnale dalla tua antenna (in formato digitale) e converte tale segnale in immagini e suoni analogici per il tuo televisore.

Perché non scegliere un televisore molto economico

I televisori più vecchi (prodotti prima del 2009) spesso sono sprovvisti di questo pezzo fondamentale. Inoltre, alcuni “display” moderni (i cosiddetti televisori predisposti per il cavo) mancano sia del sintonizzatore che degli ingressi dei cavi coassiali (tipo F o connettore F).

Spesso puoi capirlo semplicemente dal fatto che il nome del prodotto non contiene la parola “televisione”. Fondamentalmente, questi non sono diversi dai monitor dei computer.

Ricorda che puoi integrare molte delle funzioni di una smart tv con un comodo Fire TV Stick.

Quando cerchi una nuova TV, assicurati di:

  • Leggi le scritte in piccolo sulla descrizione del prodotto. Vedi “TV” menzionato da qualche parte?
  • Verifica la presenza di un ingresso per cavo coassiale (connettore F) sul pannello posteriore (anche se si tratta di una Smart TV).
  • Controlla o chiedi se il dispositivo contiene un sintonizzatore digitale.
Televisione con ingresso cavo coassiale

Convertitori

Se la tua TV non dispone di un sintonizzatore integrato o è stata prodotta prima del 2009, ti servirà un convertitore o un set-top box (come il Mediasonic ATSC Box Convertitore Digitale nella foto sotto).

Convertitore digitale

Questo dispositivo di solito si trova sopra o vicino alla TV e funge fondamentalmente da sintonizzatore digitale esterno.

Collegherai il cavo coassiale dall’antenna; da lì farai passare un cavo dal box convertitore al tuo televisore.

La maggior parte dei convertitori ha uscite HDMI o cavo coassiale, quindi assicurati che il tuo televisore abbia gli ingressi corrispondenti.

Oltre ad avere un sintonizzatore digitale, i convertitori hanno caratteristiche come:

  • Una guida elettronica alla programmazione dei canali TV disponibili
  • Registrazione e riproduzione di programmi TV
  • Controllo genitori, ecc.

Cosa ti serve per installare un’antenna TV per esterni

Ogni installazione di antenna è diversa, per questo è difficile fornire un elenco standardizzato di strumenti e componenti.

Un elenco di questo tipo dipenderà da:

  • Dove prevedi di installare l’antenna, ad esempio sul tetto o sul lato della casa.
  • Come la stai configurando. Ad esempio, se collegherai più televisori all’antenna, utilizzando lo stesso cavo di una precedente installazione di una parabola satellitare o facendo passare un nuovo cavo in casa fino alla TV, ecc.

La maggior parte delle installazioni di antenne esterne richiederà una scala (preferibilmente di tipo commerciale e non conduttivo).

Se la maggior parte del tuo lavoro prevede lo stare in piedi sulla scala, ti consiglio di indossare una cintura degli attrezzi (come la Cintura Tucano porta attrezzi in pelle di qualità con 11 tasche) per contenere le componenti e gli strumenti di cui avrai bisogno.

Sarà meglio che arrampicarsi su e giù per la scala per recuperare viti mancanti.

Strumenti e componenti: elenco di controllo definitivo per l’installazione dell’antenna

Di seguito troverai la mia personale lista di controllo degli elementi richiesti dalla maggior parte delle installazioni di antenne:

  • Palo dell’antenna : il palo può essere fornito dal produttore o acquistato separatamente, ad esempio il Palo Antenna ad Incastro Maclean o un semplice tubo in PVC dalla tua ferramenta di fiducia. Mentre i pali delle antenne dedicati sono solitamente in alluminio e resistenti, non sottovalutare la stabilità del PVC se stai pensando di risparmiare denaro.
  • Montaggio su staffa : se decidi di montare l’antenna sulla superficie del tetto, è necessario procurarti un supporto di base come la staffa porta palo Connex o un treppiedi. Una staffa porta palo serve a sostenere il palo dell’antenna. Molti pali forniti dal produttore includono supporti di base; se si utilizza un tubo in PVC, è possibile acquistare un supporto girevole separatamente: assicurati che il diametro del supporto corrisponda a quello del tubo. Se stai installando l’antenna in altri punti, ti consiglio di osservare la staffa a parete o la cinghia per montaggio su camino (sotto).
  • Cavi per fissare il palo : per un palo che è fissato da un supporto di base (piuttosto che da staffe a parete) e che è lungo diversi metri (specialmente se più lungo di 3 metri), potresti prendere in considerazione l’utilizzo di tiranti in acciaio zincato, poiché un’antenna ondeggiante può disturbare la ricezione della TV. Per questo punto consiglio sempre il cavo con tiranti in acciaio zincato SANTOO.
  • Staffa a parete o cinghia per montaggio su camino : questo consente di fissare un palo dell’antenna su un lato della tua casa o al tuo camino. A seconda che il palo sia a terra o meno, potrebbero essere necessarie diverse staffe a muro per tenere saldamente l’albero sul lato della casa.
  • Bulloni a U per fissare l’antenna a un palo : di solito due di questi bulloni vengono forniti con qualsiasi antenna esterna. Sono forniti di una staffa e di viti per un facile montaggio.

Procedura di installazione

Passaggio 1: trova le stazioni TV locali

Come per i prezzi degli immobili, la ricezione dell’antenna TV dipende dalla posizione.

La prima cosa che devi fare è trovare le posizioni delle torri di trasmissione locali per capire che tipo di antenna ti servirà e come orientarla.

Il posto migliore per trovare le stazioni TV disponibili è OTG TV.

Questo sito fornisce un elenco di canali reali (altrimenti noti come “RF” o radiofrequenza) trasmessi nella tua zona, nelle bande UHF e VHF.

Ecco un elenco di stazioni locali nella zona di Milano, in lombardia:

Canali VHF e UHF

Nota che raccolgono i canali di trasmissione reali per entrambe le frequenze VHF (canali reali 2-13) e UHF (canali reali 14-36) , ma alcuni accettano o VHF o UHF.

Con l’avvento del digitale terrestre, molte stazioni che in precedenza avevano trasmesso in VHF (ai tempi della TV analogica) sono passate in UHF, mentre alcune sono rimaste in VHF.

Passaggio 2: acquista la tua antenna

Ora che conosci la posizione, le distanze e le bande di frequenza delle stazioni TV locali, è il momento di procurarti un’antenna TV.

Direzionale o Omnidirezionale?

Le antenne TV per esterni sono generalmente direzionali (ovvero unidirezionali o multidirezionali), il che significa che sono ottimizzate per ricevere segnali da direzioni specifiche piuttosto che da 360 gradi (ad esempio, le cosiddette antenne omnidirezionali ).

In questo articolo ti mostro alcuni esempi di antenne unidirezionali e multidirezionali.

Se correttamente rivolta verso una torre di trasmissione, un’antenna direzionale offre una ricezione più forte e a lungo raggio di quella di un’antenna omnidirezionale (a parità di tutte le altre condizioni).

Le antenne omnidirezionali tendono a funzionare meglio quando il terreno circostante è piuttosto piatto (al contrario di quando è collinoso o montuoso) e quando sei a meno di 20 o 30 kilometri dalle torri di trasmissione.

Non è un caso che le antenne da interni tendano ad essere omnidirezionali.

Portata dell’antenna

Ogni antenna ha un raggio di ricezione che troverai nella descrizione del prodotto.

I produttori assegnano questa portata in base al design dell’antenna e in seguito a test in condizioni ideali.

Dovresti sapere che l’intervallo indicato sulla confezione potrebbe non essere sempre valido.

Ad esempio, se accanto sono presenti colline o edifici alti, questi possono effettivamente indebolire o bloccare il segnale.

Pertanto, la distanza indicata dall’antenna potrebbe essere ridotta a causa dell’interferenza lungo il percorso del segnale.

Questo è un avvertimento da tenere a mente. A seconda di dove scegli di posizionare un’antenna o di amplificarla, l’antenna dovrebbe comunque captare i segnali deboli e trasmetterli al televisore come un’immagine perfetta.

Prima di acquistare un’antenna, è importante innanzitutto ottenere posizioni e distanze delle torri di trasmissione locali per direzionare l’antenna verso una torre con un raggio di ricezione sufficiente.

Un’ultima cosa, molti (certamente non tutti) i produttori sopravvalutano i loro prodotti: alcuni annunci pubblicitari descrivono antenne che superano i 120 kilometri, una distanza più lontana della curvatura naturale della terra.

Tieni presente che, nonostante tali distanze dichiarate, la maggior parte delle antenne non riceverà segnali oltre i 100-120 kilometri.

Amplificatore e rotatore?

Le antenne sono ricevitori fissi e passivi.

Nella maggior parte dei casi funzionano alla grande, ad esempio nelle aree urbane in cui le torri di trasmissione tendono ad essere più vicine a te e raggruppate, o addirittura comodamente allineate per essere captate dalla tua antenna direzionale.

Tuttavia, le stazioni locali nella tua zona potrebbero non essere posizionate in modo così casuale, in particolare se vivi relativamente lontano da un centro urbano.

In questi casi potresti considerare di aggiungere alcune funzioni alla tua antenna per ricevere più canali.

1. Aggiunta di un amplificatore di segnale

Potresti amplificare la linea tra l’antenna e la TV per aumentare i segnali che stai già ricevendo, ma che sono stati indeboliti al punto da non apparire sullo schermo del televisore.

Ciò accade a causa di vari fattori come interferenze esterne, perdita di segnale lungo la linea TV, ecc.

Nella maggior parte dei casi potresti installare un preamplificatore sull’antenna stessa per aumentare il segnale prima che viaggi lungo la linea verso la tua TV.

In alternativa, potrebbero verificarsi problemi di eccessiva perdita di segnale lungo i cavi coassiali dall’antenna al televisore.

Ad esempio, potresti utilizzare un dispositivo splitter passivo per distribuire il segnale a diversi televisori di casa.

Ci sono casi in cui la lunghezza totale del cavo dall’antenna può superare i 15 metri. Questa situazione porta ad una perdita di segnale in quanto favorisce il rumore nella linea TV.

In questi casi, può essere utile un amplificatore di distribuzione.

2. Installazione di un rotore d’antenna

D’altra parte, potresti scoprire che diverse torri di trasmissione sono abbastanza distanti l’una dall’altra (più di 90 gradi) in relazione alla tua posizione.

In questi casi, potresti pensare ad un rotore di antenna per puntare la direzione dell’antenna verso altre stazioni quando è necessario.

Un rotore che consiglio spesso è il Rotore d’antenna Yaesu G-1000 DXC

Alcune antenne sono dotate di un rotore integrato. Per la maggior parte delle antenne, tuttavia, dovrai acquistare e installare il rotatore separatamente.

3. Combinazione di antenne

Invece di configurare un rotatore, potresti acquistare e installare una seconda antenna.

Questa opzione ha senso soprattutto se la tua famiglia ha diversi televisori e ogni membro della famiglia guarda i propri programmi (un rotore influirebbe sulla ricezione di tutti i tv in questo caso).

Dimensioni antenna

La dimensione dell’antenna è un altro fattore da considerare per l’installazione. Alcune antenne sono relativamente piccole e compatte, consentendo un posizionamento più semplice in diverse aree della casa, ad esempio in soffitta.

Tuttavia, possono anche essere piuttosto grandi e tentacolari, limitando le possibilità di installazione sul tetto o sulla sommità di un palo.

Come compromesso, tieni presente che più è grande l’antenna, più sarà maggiore la sua superficie e la corrispondente potenza di ricezione in generale.

Passaggio 3: scegli la posizione dell’antenna

Dove posizionare l’antenna TV

Trovare una buona posizione per la tua antenna TV può fare la differenza tra ricevere solo pochi canali o ricevere tutte le stazioni nella tua zona.

Installare un’antenna all’esterno sarà sempre meglio (in termini di ricezione) che metterla all’interno, sia in soffitta che in soggiorno.

Questo perché la struttura della tua casa, come le pareti, l’isolamento della soffitta o un tetto in metallo, introduce interferenze e indebolisce i segnali.

Antenna montata sul lato della casa

Un’antenna esterna subirà quindi meno interferenze, anche se potresti comunque avere ostacoli locali come foreste e colline da affrontare.

Quando si posiziona l’antenna per esterni, cerca sempre di ottenere una vista pulita e diretta verso le torri di trasmissione , se possibile, al fine di ridurre ulteriormente le possibili fonti di interferenza.

Quanto deve essere alta un’antenna TV?

Idealmente, dovresti installare l’antenna ad almeno 3-5 metri da terra .

Indipendentemente da quanto in alto puoi installarla, basta montarla il più in alto possibile in modo che superi la maggior parte degli ostacoli locali nel suo campo visivo verso le torri.

Ricorda che se una casa o una struttura circostante proietta un’ombra sull’antenna, probabilmente bloccherà o indebolirà i segnali TV provenienti da quella direzione.

Se installi l’antenna su un tetto di metallo, ti consiglio di montarla su un albero di almeno un metro sopra il tetto per ridurre al minimo le interferenze.

Guarda le antenne dei vicini

Infine, dai un’occhiata a dove puntano le antenne dei tuoi vicini. Questo fornisce anche una buona indicazione di dove si trovano i trasmettitori.

Passaggio 4: prepara gli strumenti

Procurati tutti gli strumenti e le componenti prima di iniziare l’installazione.

Assicurati che i tuoi strumenti siano in ordine e che tutte le parti dell’antenna siano state consegnate, confrontandole con il manuale di installazione dell’antenna.

Strumenti per montare un'antenna tv

Ispezionare e raccogliere tutto in un unico posto in anticipo potrebbe risparmiarti un po’ di frustrazione in seguito mentre imposti l’antenna.

Passaggio 5: monta l’antenna

Hai già scelto il posto migliore per la tua antenna. Ora sei pronto per avviare l’installazione corretta.

Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di avere preparato tutto e aver assemblato completamente l’antenna prima di portare tutte le componenti sul tetto.

  • Installazioni a parete : utilizzi staffe di montaggio a parete per tenere in posizione l’albero. Ho utilizzato delle staffe di montaggio a parete in acciaio, che tengono i montanti a tre pollici dalla parete. Attacchi le staffe a parete alle parti in legno massello della parete, assicurandoti che siano ampiamente distanziate per migliore stabilità.
  • Installazioni sui camini : molte persone usano il loro camino come base di montaggio per la loro antenna. È facile da installare lì, ma potrebbe avere degli svantaggi. Per prima cosa, assicurati che la struttura del camino sia stabile. Nel tempo il fumo e il calore possono influire negativamente sui materiali dell’antenna e sulla ricezione. In ogni caso, un buon set di cinghie per il montaggio del camino è la coppia di zanche a camino per fissare il palo.
  • Installazioni sul tetto : puoi fissare un supporto di base al tuo tetto, come il Supporto per antenna regolabile ( tieni presente che alcune antenne per esterni venire con un supporto di base ). Il vantaggio di un supporto di base è che è flessibile e lo usi per altri luoghi come in soffitta o su un muro. Altrimenti è possibile utilizzare una base per treppiede come il treppiede premiumx in acciaio. Quando si utilizza qualsiasi tipo di supporto di base, assicurati di fissarli saldamente a travi in ​​legno massiccio come le travi della soffitta utilizzando viti di trazione. A seconda dell’altezza dell’albero, potresti anche considerare di fissarlo con tiranti.

Quando si utilizza qualsiasi tipo di supporto, è importante che il palo sia perfettamente in verticale , poiché qualsiasi deviazione può causare problemi di ricezione.

Per garantirti che il palo sia in verticale, utilizza uno strumento di livella da falegname o un’app per smartphone con una funzione di livellatura.

Utilizzando la bussola e le direzioni azimutali magnetiche annotate in precedenza per ciascun canale, orienta l’antenna nella direzione che fornisce una ricezione ottimale.

Orientare l'antenna con una bussola

Se più stazioni si trovano in direzioni diverse, prova a puntare l’antenna al centro del gruppo e regola lentamente l’orientamento fino a raggiungere la massima ricezione.

Se possiedi una TV portatile, questo può essere un dispositivo utile per testare la posizione e l’orientamento dell’antenna prima di far passare il cavo coassiale verso il televisore.

Passaggio 6. Collega il cavo alla TV

È importante rendersi conto che il cavo coassiale stesso è una fonte di interferenza e perdita di segnale, quindi è necessario prestare attenzione durante l’installazione e il collegamento.

Dovresti avere un cavo della lunghezza appropriata per passare tra l’antenna e il televisore o il convertitore. Cerca di evitare curve strette o strane angolazioni lungo il percorso.

Consiglio di utilizzare un cavo RG6 come quello di  Aerials – cavo coassiale RG6, che è 75 Ohm e schermato a tre per ridurre al minimo le interferenze (non tutti i tipi di RG6 sono schermati a tre o quattro schermi).

Se hai del cavo coassiale avanzato da una precedente installazione di TV satellitare o via cavo, puoi anche riutilizzarlo: prova ad evitare di alimentare i segnali dell’antenna OTA nello stesso cavo coassiale di Internet via cavo.

cavo coassiale RG6

Collegamenti antenna-coassiale impermeabili

Uno dei modi più comuni in cui l’umidità può penetrare nella linea TV e causare una cattiva ricezione è attraverso collegamenti coassiali mal sigillati.

Dopo aver collegato il cavo coassiale all’antenna, è necessario verificare che questa connessione sia “resistente alle intemperie” per evitare l’ingresso di umidità.

Molte antenne per esterni sono dotate di uno stivaletto in gomma impermeabile che si adatta alla connessione coassiale e la protegge, ma potresti prendere ulteriori precauzioni:

  • È possibile applicare un  grasso trasparente di silicone o un grasso impermeabilizzante. Il gel non influenzerà il flusso del segnale e manterrà l’umidità fuori. Puoi applicare questo sigillante anche ad altre aree ritenute vulnerabili all’umidità o alla corrosione, come viti, fori, bulloni, ecc.

Attacca il cavo coassiale al palo dell’antenna

Successivamente, collega il cavo coassiale in modo sufficientemente stretto, ma non troppo stretto, poiché ciò potrebbe danneggiare la guaina esterna resistente alle intemperie del cavo all’albero.

Puoi utilizzare fili di plastica o nastro isolante come nastro sigillante impermeabile Lysignal.

Alcuni usano altri metodi ma il filo e il nastro sono i modi più comuni per legare il cavo.

Fai passare il cavo coassiale in casa

Il cavo coassiale deve seguire il percorso più diretto possibile verso il televisore per ridurre al minimo gli effetti delle interferenze e delle perdite di segnale.

Cerca di evitare curve brusche nel cavo coassiale e, se necessario, utilizza un connettore ad angolo retto come il connettore antenna TV coassiale ad angolo retto.

Connettore antenna tv coassiale ad angolo retto

Probabilmente dovrai praticare dei fori nel tetto, nella soffitta e nel soffitto per far passare il cavo.

Prendi nota del diametro del cavo e seleziona una punta da trapano solo leggermente più grande.

Scegli con cura l’area da forare ed evita cablaggi interni nelle pareti.

Se trovi il cablaggio esistente, assicurati che ci siano almeno 15 centimetri di distanza tra il cavo coassiale e il vecchio cablaggio per ridurre al minimo le interferenze dai fili.

Dopo aver fatto passare il cavo attraverso il foro, è possibile applicare il Silicone del colore appropriato (ad esempio, trasparente o bianco) per sigillare il foro attorno al cavo.

In alcuni casi potresti essere in grado di evitare di praticare fori facendo scorrere il cavo coassiale attorno a porte e finestre con il passacavo per finestre deleyCon.

Passaggio 7: collega il cavo coassiale al televisore

Infine il tuo coassiale finirà al televisore, dove lo collegherai all’ingresso del connettore F sul pannello posteriore del convertitore o del televisore.

Connettore F per cavo coassiale

Una volta collegato il coassiale, esegui una scansione dei canali per ottenere i canali ricevuti e confrontali con l’elenco creato consultando la lista di OTG TV.

Se non ricevi un numero sufficiente di canali, dovrai orientare nuovamente l’antenna in una direzione (forse leggermente) diversa.

Per riorientare l’antenna e ottenere i risultati del canale, dovresti collaborare con qualcuno che possa eseguire la scansione dei canali sulla TV dopo ogni regolazione che fai all’antenna e dirti (tramite un walkie-talkie o un’app di comunicazione) i risultati degli aggiustamenti.

Messa a terra della tua antenna

Dopo aver impostato l’antenna per esterni con una buona ricezione, è necessario eseguire il passaggio aggiuntivo per la messa a terra per proteggerla dalle scariche statiche e dagli effetti dei fulmini indiretti.

Fulmine

Riepilogo

La configurazione di un’antenna TV esterna non è una scienza balistica. Avrai bisogno di pazienza e tempo sufficiente sia per la preparazione che per l’effettiva installazione.

Dopo aver montato l’antenna, potrebbe esserti utile la mia guida su come regolare l’antenna TV

Se non hai tempo o inclinazione, puoi sempre chiamare un professionista per configurarla al posto tuo.

Assicurati di aver acquistato l’antenna appropriata per le tue esigenze e che, dopo l’installazione, riceverai i canali over-the-air che desideri.

Il commento: