Un’antenna funzionerà su una Smart TV?

By Greg Martinez / Febbraio 21, 2021
Antenna Smart TV

*In qualità di associato Amazon, potrei guadagnare dagli acquisti idonei quando effettui acquisti tramite link sul nostro sito. Il nostro guadagno non ha alcun effetto sul costo dell'articolo.

Supponiamo che tu abbia tagliato il cavo (o che stai per farlo) e ti rendi conto che i tuoi servizi di streaming non includono tutte le stazioni locali.

Forse non sei pronto a rinunciare a guardare i notiziari regionali o a vedere i programmi di quelle reti quando vanno in onda per la prima volta.

La risposta potrebbe essere un’antenna TV. Dopotutto esistono ancora e trasmettono la stessa televisione gratuita via etere che è stata trasmessa da molto prima dell’esordio del cavo.

Inoltre, la tecnologia continua a migliorare e molte persone ritengono che un’immagine fornita su una buona antenna moderna sia persino migliore di quella che si ottiene con la TV via cavo.

Supponiamo che tu abbia appena acquistato l’ultimo modello di Smart TV. Non solo una TV predisposta per Internet, ma un computer e un televisore integrati con il proprio Playstore.

Stai riproducendo dei video in streaming, stai navigando su Internet e interagendo con app appena scaricate. Ti sarai chiesto: un’antenna funzionerà su una Smart TV?

Utilizzo di un’antenna HDTV

Puoi utilizzare un’antenna TV con qualsiasi tipo di vera televisione, inclusa una Smart TV. Cosa intendo per “vera televisione?” Forse non lo sai, ma ci sono dispositivi che sembrano TV ma non lo sono.

A molti schermi, descritti dai produttori come tv economiche, manca un componente interno vitale: un sintonizzatore DVB-T2. Tale dispositivo accetta il segnale dell’antenna e lo converte nell’immagine e nell’audio che il televisore ti offre (entro il 2022 tutti i canali trasmetteranno nel formato sopracitato).

Come fai a sapere se hai uno di questi televisori “molto economici” o una vera televisione? Se il prodotto non ha la parola “televisione” nel nome o sulla confezione, probabilmente non lo è.

Inoltre, guarda sul retro del set per un connettore cavo coassiale (un connettore F). È la porta rotonda con fili all’esterno, a volte etichettati come “antenna” o “cavo in”.

Connettore Antenna sul retro di Smart TV

Se hai questa porta per cavo coassiale, sei nel club di quelli con una vera televisione. Anche se la tua Smart TV è un computer con funzionalità interattive Web 2.0 e supporta praticamente tutto ciò che puoi fare su qualsiasi dispositivo elettronico, mantiene le funzionalità di un televisore tradizionale.

Anche se hai la falsa TV, potresti comunque essere in grado di utilizzare un’antenna TV. Un box convertitore con un sintonizzatore esterno può fare il lavoro del sintonizzatore DVB-T2 interno che manca alla tua falsa TV.

Di solito il convertitore DVB-T2 si collega alla TV tramite cavo HDMI.

Di quale antenna ho bisogno per una Smart TV?

Qualsiasi antenna funzionerà su una smart TV. Naturalmente, alcune antenne funzionano meglio di altre e il processo di scelta dell’antenna TV giusta è un argomento a parte che merita la giusta attenzione.

Sebbene sia facile selezionare un’antenna TV che funzioni, anche le vecchie antenne a orecchie di coniglio potrebbero magicamente funzionare, ma c’è dell’altro da considerare nella scelta e che ti dia miglioramenti tangibili della qualità dell’immagine rispetto al cavo. Il fattore più determinante è la tua posizione.

Perché utilizzare un’antenna con la mia Smart TV?

Amici guardano la Smart TV

Le stazioni sono gratuite

C’è una vasta selezione di segnali che si irradiano nell’atmosfera. Tali segnali aspettano solo che tu li riceva con un’antenna TV.

In Italia la televisione digitale terrestre è gratuita e disponibile per chiunque lo desideri.

Anche se queste stazioni OTA (o via etere) possono essere elencate tra i tuoi canali via cavo, esse non appartengono al tuo fornitore di servizi via cavo; Il tuo cavo, in questo caso, sta semplicemente riconfezionando qualcosa che puoi ottenere da solo con un’antenna.

Inoltre, sebbene il tuo fornitore di servizi via cavo possa aumentare il costo del servizio in qualsiasi momento, la televisione digitale terrestre continuerà ad essere gratuita con qualsiasi antenna TV.

La qualità è migliore

Il motivo principale è chiamato compressione. La TV terrestre trasmette stazioni VHF e UHF, canali da 2 a 36.

Quando il cavo e la parabola trasmettono la programmazione locale, la comprimono, insieme alle loro numerose offerte, per spremere centinaia di stazioni nella stessa portata che un’antenna TV utilizza per meno.

Una volta che ce l’hai, ce l’hai

Devi pagare la bolletta del cavo o del satellite ogni mese per i canali. Anche volendo optare per una installazione professionale di antenna di fascia alta, non potrà costarti più di 2 – 3 mesi di abbonamento via cavo.

Quanti canali riceverà la mia antenna TV?

Il VHF è trasmesso sui canali RF da 2 a 13 e UHF è sui canali da 14 a 36, ​​quindi sono disponibili quasi 33 canali di trasmissione (con molti più canali TV effettivi, poiché ogni canale RF può contenere più canali virtuali ).

C’è stato un tempo in cui la maggior parte dei canali trasmessi erano VHF e solo pochi erano UHF. Le cose sono cambiate con l’avvento della televisione digitale. Troverai parecchie stazioni su quei 22 canali UHF.

Se vuoi un’idea di cosa otterrai, non devi preoccuparti di acquistare e collegare l’antenna per scoprirlo. C’è un sito chiamato OTG TV che può dirti cosa è disponibile nella tua zona.

OTG fornisce gratuitamente un elenco di stazioni per località. Starà a te capire dove si trovano rispetto alla tua posizione, ma non temere.

Puoi usare Google Maps per scoprire in che direzione si trovano rispetto a casa tua cercando il tuo indirizzo e l’indirizzo delle torri di trasmissione.

Come regola generale, puoi ottenere qualsiasi cosa entro 20-30 kilometri con un’antenna interna e dovrai trovarti entro 25 kilometri per una ricezione di prima qualità.

La portata di un’antenna sul tetto è limitata sia da interferenza locale che dalla curvatura della terra. Un’antenna sul tetto va bene fino a 100 kilometri; se ne volessi di più, potresti dover elevare la tua antenna di 15 metri o più.

Come collegare un’antenna a una Smart TV

Non c’è molto da fare. Trova il connettore F sul retro del tuo set. Questo è il connettore di cui ti parlavo prima, quello rotondo con l’etichetta “antenna” o “cavo in ingresso”. Avvita il connettore coassiale.

A volte è un po ‘complicato far “catturare” i fili, ma una volta fatto, la connessione funzionerà. Se stai usando un’antenna interna e sarà vicina al set, il cavo in dotazione andrà più che bene.

Se hai intenzione di posizionarlo più lontano, utilizza un’estensione coassiale di alta qualità.

Posizionamento dell’antenna

La maggior parte delle volte, il punto migliore per un’antenna TV digitale da interni è una finestra rivolta verso la direzione del trasmettitore (o almeno la direzione della maggior parte delle stazioni trasmesse).

Regolerei il posizionamento dell’antenna fino a ottenere l’immagine migliore. Un piccolo cambiamento nell’angolazione della tua antenna può avere risultati sorprendenti.

Orecchie di coniglio UHF VHF

L’individuazione e il posizionamento di un’antenna esterna è più semplice (a causa di una minore interferenza rispetto a una posizionata all’interno) ma richiederà anche un posizionamento per tentativi ed errori.

La soluzione migliore dipenderà dalla posizione delle stazioni vicine e dal fatto che l’antenna sia direzionale o meno.

E se avessi più di una TV?

Puoi collegare un’antenna separata a ciascun televisore, ma nella maggior parte dei casi non è necessario. Uno splitter coassiale alimenterà un segnale a più set.

Lo splitter è una scatoletta di metallo con una porta su un lato e due o più porte sull’altro. Il cavo coassiale entra dall’antenna ed esce verso i televisori.

Un esempio di splitter è il Kwmobile distributore per antenna adattatore a T Splitter. Puoi effettivamente usarlo come combinatore di segnali, ma come splitter il coassiale dell’antenna andrebbe nella porta singola in basso.

Splitter DVBT 2 Smart TV

Non comprare uno splitter con, diciamo, otto uscite solo perché pensi che potresti usarle un giorno; scegline uno che abbia esattamente il numero di connettori di uscita di cui hai bisogno.

Se stai collegando due televisori, utilizza uno splitter 2 a 1. C’è una piccola perdita di segnale per ogni uscita e questo vale sia che ci sia qualcosa collegato ad essa o meno.

La perdita di segnale con uno splitter è piccola e credo che non te ne accorgerai, ma se non sei sicuro, fai un semplice test.

Sgancia lo splitter, prendi nota di quanti canali ottieni e di quanto è buona l’immagine e guarda come cambia quando lo splitter è in linea.

Se non riesci a capire la differenza (o se c’è una piccola differenza ma puoi conviverci), sei a posto.

Pensieri conclusivi

L’uso di un’antenna HDTV con la tua Smart TV è un buon modo per far vedere i programmi locali senza il canone mensile che paghi al tuo fornitore di servizi via cavo o al tuo servizio di streaming preferito.

Una volta acquistata e configurata, l’antenna TV dovrebbe fornire anni di programmi televisivi che andrebbero a completare ulteriori app o servizi di streaming scelti.

Il commento: